sindromi-genetiche
Cosa sono le Sindromi Genetiche?
12 Gennaio 2019
ddi-italy-no-barrier-tour-taranto-subacquea-disabilita
Una giornata all’insegna del sorriso!
1 Febbraio 2019
Show all

Un tuffo nel Blu dell’Acquario di Genova!

ddi-italy-acquario-genova-subacquea-disabilita

UN'IMMERSIONE SPECIALE..

Domenica 20 gennaio 2019 DDI si è trasferita a Genova per una gita al suo famoso Acquario, il più grande d’Europa.
Un viaggio alla scoperta degli oltre 70 ambienti e circa 12.000 esemplari di 600 specie, provenienti da tutti i mari del mondo.

Ritrovo alle ore 6.30 a Monza. Ancora un po’ assonati partiamo tutti insieme in pullman, siamo in tantissimi: sub, futuri sub, istruttori con amici e famiglie.
Il viaggio scorre veloce e alle 9.00 puntualissimi ci troviamo di fronte all’ingresso dell’Acquario.
Ci suddividiamo in tre gruppi e iniziamo la visita guidata ‘Dietro le quinte’ per scoprire l’Acquario visitando luoghi dove i visitatori, di solito, non possono entrare.
Si tratta di un’esperienza condotta a piccoli gruppi, uno speciale percorso a tappe in cui si ha accesso ad alcuni laboratori ed entrando in ambienti particolari. Per scoprire, in modo divertente e diretto che… il riccio è vegetariano, la stella marina è carnivora e il cavalluccio marino maschio porta a termine la gravidanza delle uova dove stanno i piccoli, il delfino non mastica ma ingoia il pesce.

Iniziamo il percorso dalla scoperta di alcune vasche in cui vengono ‘allevate’ le meduse così temute in acqua ma così affascinanti in ‘vetrina’. Le guide, tutti biologi marini, sono coinvolgenti, capaci di attirare l’attenzione anche dei più piccoli e dei nostri irrequieti ragazzi.
Passiamo al Padiglione Cetacei e andiamo a visitare le 4 vasche scoperte che ospitano i delfini, tra cui la piccola Goccia.
I tursiopi, la specie di delfino ospitata all’Acquario, sono dei gran chiacchieroni. Come ci spiega la guida, possiedono un notevole repertorio di suoni utilizzati per la comunicazione, composto da fischi e scricciolii. Il più curioso di tutti è il “fischio firma”, che differente per ogni individuo, è oggetto di studi scientifici presso l’Acquario.
Rimaniamo affascinati dalla Baia degli squali dove nuotano maestosi i predatori del mare e due esemplari di pesce sega. La guida ci fa osservare Paparino, chiamato così per il particolare ‘muso’ all’insù che ricorda il celebre personaggio Disney.
La visita prosegue con a visione della vasca degli imponenti lamantini, specie rare, mammiferi marini che hanno dato origine al mito delle sirene e successivamente i simpatici pinguini.

Entriamo persino nelle cucine dove viene preparato il pesce da destinare, per esempio, ai delfini (7 kg al giorno quando sono in allattamento, 10 da adulti), agli squali (3 kg a settimana), alle foche (3 kg al giorno), mentre il lamantino mangia dai 100 ai 120 kg di verdura ogni giorno (70 per cento insalata).
Le domande fioccano numerose e le risposte sono sempre precise e puntuali.
Il bello è avvicinarsi in modo diverso dal solito al mondo degli animali d’acqua che popolano l’Acquario.

Terminiamo il nostro tour guidato e ci dirigiamo verso il Padiglione Biodiversità, con la sua vasca tattile, dove è possibile accarezzare alcuni esemplari di razza: purtroppo le bestiole non sono così felici di essere toccate.

Concludiamo il nostro giro con il ristorante 'Gusto a bordo', appagati di questa bellissima esperienza.
Un viaggio nel blu che ci ha riempito il cuore di emozioni e di un più profondo rispetto per il mare e i suoi straordinari abitanti

GRAZIE A TUTTI!